DAL 20 AL 22 GIUGNO TORNA IL COMUNIPANE® A VIGHIZZOLO D’ESTE. E NASCE UN INNOVATIVO MODELLO DI FORNO ARTIGIANO PER I NEOPANETTIERI CHE VOGLIONO LAVORARE SOLO DI GIORNO.

Dal 20 al 22 giugno Vighizzolo d’Este (Pd) sarà la sede di Comunipane® , il terzo simposio tecnico sul pane italiano organizzato dall’Accademia del Pane.

La prima giornata sarà condotta dai giornalisti Allan Bay e Bruno Gambacorta che intervisteranno esponenti del mondo delle imprese del food, della carta stampata, del mondo delle istituzioni scolastiche professionali, del mondo bancario, del mondo medico e universitario che quotidianamente trattano temi legati alla sana alimentazione. Il talk show pomeridiano farà il punto sulle aspettative dei consumatori e sulle risposte che i moderni panifici devono dare dall’ora della colazione a quella dell’aperitivo.

I riflettori della edizione 2011 si accenderanno su un nuovo modello di gestione del panificio che può considerarsi “rivoluzionario” in quanto esalta la qualità del prodotto, abbatte drammaticamente i costi del laboratorio e restituisce al panettiere la qualità delle vita persa negli ultimi decenni.

L’obiettivo del nuovo panificio è quello di produrre un pane fatto per durare più giorni mantenendo la sua fragranza attraverso un nuovo modello di imprenditoria adatto sia ai giovani (non richiede ore di lavoro notturno) sia alle donne (il processo di lavorazione è stato pensato per essere suddiviso in turni più brevi per lasciare più tempo libero alle donne con impegni familiari).

Il format è nato da un’idea di Chiara Quaglia e Piero Gabrieli del Molino Quaglia ed è stato realizzato interamente con tecnologia Esmach su progetto dell”Arch Maurizio Marchetto. Il concept parte dalla semplificazione degli assortimenti per usare in produzione solo materie prime naturali e portare sul banco di vendita prodotti da forno con gusto e forme di una volta. Il pane sarà realizzato con lievito madre e farina Petra® macinata a pietra ricca di fibre e ingredienti semplici e sarà sfornato solo in grandi pezzature. Comprato intero o da servire in panificio per le pause pranzo, le colazioni o le merende, il pane non verrà realizzato in formati mignon o in monoporzioni perché è un elemento di condivisione, e come tale viene pensato e commercializzato. Questo nuovo concetto di panificio ricrea il clima di casa per la disposizione degli arredi, per il fatto di non avere barriere sensoriali tra la zona di consumo e vendita e il laboratorio di produzione. Entrando nella panetteria il cliente vedrà sempre qualcuno che impasta, forma a mano e sforna pane fresco, a testimonianza di una costante attenzione per la qualità dell’offerta e le tecniche di lavorazione.

Molino Quaglia ed Esmach, azienda leader nella realizzazione di macchinari per panifici e pasticcerie, saranno gli sponsor tecnici del simposio. Entrambe queste aziende ritengono che la tecnologia dei propri impianti e delle farine della linea Petra siano mezzi indispensabili e oggi unici nel mercato per ottenere con semplicità prodotti da forno che oltre a essere buoni e sani riconducono ai gusti di un tempo.

Protagonisti del nuovo format di panificio saranno infatti le farine Petra del Molino Quaglia e le attrezzature di produzione della Esmach. Tra queste saranno presentate:

– la nuova macchina GL MINI di Esmach che gestisce in modo sicuro il lievito madre liquido da incorporare agli impasti in percentuale differente a seconda della tipologia di prodotto che l’operatore vuole ottenere. GL MINI, oltre ad assicurare un notevole risparmio di tempo nella gestione del lievito madre, garantisce prodotti di alto livello con qualità personalizzata. Fragranza, leggerezza ed aroma saranno prerogative del prodotto finale;

– OMEGA MED il forno che replica in chiave moderna la cottura a legna. Questo forno, coperto da brevetto europeo per le sue caratteristiche ed il contenimento dei consumi, può cuocere in ogni sua camera diverse tipologie di prodotti: pane grosso da 2 kg, pizza a teglia o romana, panettoni … Per aspetto, sapore e fragranza il prodotto finale emula perfettamente i prodotti “di una volta”

Collaboreranno inoltre la testata il Panificatore Italiano di Reed Business Information in qualità di media sponsor, la Federazione Veneta delle Casse Rurali che offrirà una corsia preferenziale per l’accesso al credito bancario degli imprenditori che vorranno aprire un punto vendita conforme al progetto, IWCA Suisse per le riprese video integrali del simposio e la diffusione su portali web nazionali e internazionali dedicati all’alimentazione, Tub Design con il design delle confezioni e dell’abbigliamento del personale di produzione e vendita nel nuovo panificio, Richemont Club Italia, il prestigioso circolo d’eccellenza della panificazione, in veste di sponsor accademico.

Per informazioni: www.molinoquaglia.com    www.esmach.it.

Scrivi un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: